Articoli

No ai cellulari in classe, i docenti lanciano petizione online

Argomento delicato che sicuramente farà discutere per tutta l'estate: smartphone in classe, favorevoli o contrari?
Il ministero dell'Istruzione ha intenzione di togliere il divieto all'utilizzo del cellulare in classe. L'annuncio è stato dato dal sottosegretario Davide Faraone secondo il quale "per arrivare a una digitalizzazione sempre più diffusa nelle scuole, è anacronistico vietare l'uso di qualsiasi dispositivo in classe".

Non mancano le polemiche e i pareri discordanti. In particolare il "Gruppo di Firenze - per la scuola del merito e della responsabilità"  ha aperto una petizione online dal titolo "No ai cellulari in classe".
Secondo il gruppo l'ammisisone dei cellulari in classe permetterebbe agli alunni di "copiare, giocherellare, schernire compagni o insegnanti, tutte cose di cui si lamentano continui esempi. Per non parlare della vera e propria dipendenza da questi apparecchi che affligge ormai molti ragazzi. Sospenderne l’uso almeno a scuola sembrerebbe puro buonsenso. Abbiamo quindi pensato di dare la possibilità agli insegnanti di rivolgersi in proposito al Ministro Stefania Giannini, che dovrebbe avere l’ultima parola su questa decisione".
Per leggere il testo integrale della petizione che sarà consegnata al Ministro dell'Istruzione basta collegarsi a questo indirizzo: http://chn.ge/1ZOnQfp 




EDUMUS ADV