Articoli

Francis Poulenc - Sonata per Clarinetto e pianoforte

 

Composta da Francis Poulenc nel 1962, la Sonata per Clarinetto e Pianoforte fu eseguita per la prima volta 3 mesi dopo la morte del suo compositore, nel 1963, da Benny Goodman e Leonard Bernstein presso la Carnegie Hall di new York.

Frutto di una lunga gestazione iniziata nel 1957, la Sonata per clarinetto e pianoforte faceva parte di un progetto di composizioni per strumenti a fiato, progetto rimasto incompiuto a causa della prematura scomparsa del compositore e di cui rimangono, oltre la Sonata per clarinetto, la celebre Sonata per Flauto e pianoforte e la Sonata per oboe e pianoforte.

 

É dedicata ad Arthur Honegger, grande amico di Poulenc ed esponente del “Gruppo dei sei” insieme con Darius Milhaud, Germaine Tailleferre, Georges Auric, Louis Durey e lo stesso Poulenc, un circolo musicale nato a Parigi nel primo dopoguerra e sostenitore della “musica oggettiva”, una reazione all'impressionismo di Debussy mista ad un risveglio del nazionalismo esposto nel manifesto programmatico Il gallo e l'arlecchino scritto dallo scrittore Jean Cocteau, propugnatore del gruppo.

 

La struttura è divisa in 3 movimenti:

  • Allegro tristamente

  • Romanza

  • Allegro con fuoco

 

Ascolta la sonata




EDUMUS ADV