Al festival “Fiori Musicali” la presentazione del nuovo album di Mario Ancillotti e Pier Narciso

Data : 21-10-2016

Una serata sulle note di tre grandi maestri del pianoforte a cavallo tra Ottocento e Novecento, interpretati da Mario Ancillotti al flauto traverso e Pier Narciso Masi al piano. Sarà questo il secondo appuntamento di “Fiori Musicali”, la rassegna di musica classica che porta nella Sala Concerto del Centro Studi Musica & Arte di Firenze (via Pietrapiana 32) i grandi nomi del panorama concertistico internazionale. Venerdì 21 ottobre alle 20.00, i due musicisti toscani si esibiranno in un concerto di presentazione del nuovo album dedicato a Claude Debussy, Edvard Grieg e Sergej

Sergeevič Prokof'ev, registrato per l’etichetta Amadeus/Rainbow. In programma, l’esecuzione delle Sei epigrafi antiche di Debussy, e della Sonata in re minore op.13 di Grieg, entrambe trascritte da Ancillotti, per un evento in collaborazione con Festival Suoni Riflessi 2016 (ingresso libero).

 

Mario Ancillotti è stato primo flauto di orchestre prestigiose quali l’Orchestra della Rai di Roma e quella dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. La sua intensa attività concertistica lo ha portato a farsi conoscere in tutto il mondo, collaborando con compositori come Luciano Berio, Krzysztof Penderecki, Goffredo Petrassi, Hans Werner Henze, Franco Donatoni, Salvatore Sciarrino e Francesco Pennisi, dei quali ha tenuto numerose prime-esecuzioni. 

Durante la sua lunga carriera, Pier Narciso Masi ha esplorato ogni aspetto del pianoforte, dalla musica da camera, di cui è oggi considerato uno dei massimi esponenti, all’attività solistica, con particolare predilezione per i compositori classici. All’esperienza all’interno delle sale da concerto, maturata in anni di attività nei teatri di tutto il mondo, unisce l’attività didattica svolta in seminari e corsi pluriennali presso importanti accademie musicali in tutta Europa, Stati Uniti e Giappone. 

Info: Centro Studi Musica & Arte, via Pietrapiana 32, Firenze | 055.3860572 | www.musicarte.it




EDUMUS ADV